Campana

E’ in uscita in questi giorni il giornalino della parrocchia denominato “La Campana“. Siamo arrivati al n. 164.Anteprima 164 aprile 2018

In questo numero:

* Fare Pasqua, pag. 1
* Ringraziamento, pag. 2
* Orari delle messe, pag. 2
* Benedizione delle famiglie, pag. 3
* Cresime e prime comunioni, pag. 3
* Pasqua: resurrezione di Cristo e resurrezione dell’uomo, pag. 4
* Sfogliando il calendario, pag. 4

e tanto altro ancora che puoi leggere scaricando il numero della Campana: 164 aprile 2018

Via Crucis – 30 marzo

Percorso via crucisVenerdì 30 marzo alle ore 21.00 facciamo la via crucis per le vie della parrocchia.

Partiamo dall’incrocio di via Saluzzo con via Pinardi e seguendo via Pinardi, via Montebello, via Juvenal, via Gatto, via Raviolo e via De Bernard raggiungiamo la chiesa dove concludiamo il percorso. Puoi visualizzare il percorso nella cartina allegata.

La via Crucis viene animata dal gruppo scout Pinerolo 2.

Orari della settimana santa

Eccoti un riassunto degli orari della celebrazioni della settimana santa 2018.Anastasis

  • giovedì 29 marzo: ore 21.00: santa messa nella cena del Signore con lavanda dei piedi ai bambini del gruppo di catechesi “Cafarnao”.
  • A seguire adorazione eucaristica per tutta la notte: la prima ora organizzata e poi a turni individuali
  • venerdì 30 marzo: ore 8.00: recita delle Lodi
  • venerdì 30 marzo: ore 18.00: Azione Liturgica (in chiesa)
  • venerdì 30 marzo: ore 21.00: Via Crucis per le vie del borgo partenza dall’incrocio di via Saluzzo e via Pinardi e termine in chiesa
  • sabato 31 marzo: confessioni individuali in chiesa (orario: 9.00-12.00 e 15.00-18.00)
  • sabato 31 marzo: ore 21.00: Veglia Pasquale
  • domenica 1 aprile: Pasqua di Resurrezione: ore 10.00 e 17.30: santa messa
  • lunedì 2 aprile: ore 10.00: santa messa

Liturgia penitenziale

confessione
Giovedì 22 marzo alle ore 21.00 in chiesa

celebrazione penitenziale

in preparazione alla Pasqua.

Il sacramento della riconciliazione è una grande “invenzione” di Gesù per farci “assaporare” la misericordia di Dio Padre. Assaporiamo tale misericordia facendoci aiutare da un’altra persona la quale ci perdona a nome del Signore. Questa mediazione umana (ovvero l’andare da un sacerdote a confessarsi) costituisce sovente una fatica perché ci si deve esporre e mettere in gioco con un altro ma è anche una grande conferma dell’incarnazione di Cristo (i sacramenti infatti sono tangibili) ed una grande sottolineatura dell’importanza della comunità (non sono cristiano da solo ma con altri).

Penso che sia utile e bello come cristiani approfittare di questo sacramento e farlo diventare come un “compagno di viaggio” che ci sostiene nella fatica di adeguare la nostra vita al modello ed all’esempio di Gesù Cristo.

 

San Giuseppe – 19 marzo

SAN-GIUSEPPE-4

San Giuseppe, uno di noi.

Come parrocchia intitolata a san Leonardo Murialdo vogliamo ricordare in modo particolare la figura di san Giuseppe, santo al quale il Murialdo aveva affidato tutta la sua attività.

Lunedì 19 marzo celebriamo l’Eucarestia alle ore 18.00 in chiesa sentendoci particolarmente figli di san Giuseppe e volendo ricordare tutti i papà.

Se vuoi partecipare sei il benvenuto.

Ricordando don Lino Perotti

Don Lino Perotti
Domenica 11 marzo 2018 alle ore 10.00 in chiesa ricordiamo don Lino Perotti a due anni di distanza dalla sua morte.

Don Lino era mancato il 4 marzo 2016 dopo una vita spesa per i giovani.

Grazie a tutti coloro che vorranno ricordarlo con noi.

Un grazie dall’associazione Un Riparo per il Fratello

logo riparo

Il logo del riparo.

Sabato 3 marzo l’associazione “Un Riparo per il fratello” onlus ha realizzato nei locali della parrocchia una cena di solidarietà destinata a raccogliere fondi per poter ristrutturare degli alloggi dove danno ospitalità a persone in emergenza abitativa.

Il presidente dell’associazione ha fatto giungere la seguente lettera di ringraziamento:

Gent. Don Franco Pairona,
Il Presidente e il Direttivo dell’associazione “UN RIPARO PER IL FRATELLO ONLUS”, con la presente esprimono il loro più caloroso ringraziamento e una profonda ammirazione per la generosità, la competenza ma soprattutto per la passione da voi dimostrata in occasione della collaborazione prestata nella preparazione della cena di solidarietà di sabato 3 marzo scorso.
Con gioia vi comunichiamo che la cifra raccolta ammonta a euro 3250,00 (utile netto 2500,00), il che ci consentirà di avviare in tempi brevi i lavori previsti.
Inutile sottolineare che senza il vostro preziosissimo aiuto non avremmo potuto organizzare l’iniziativa.
Il nostro ringraziamento giunga dunque al Parroco, ai cuochi, a chi ci ha servito ai tavoli e a tutti quanti hanno svolto i lavori “che non si vedono” : la preparazione della sala il lavaggio delle stoviglie, la pulizia del salone ecc.

 Cumiana, 6/3/18.                    Il Presidente ANTONIO POVERO

Nuovi orari delle messe della domenica

Nella nostra parrocchia ormai da molti anni abbiamo tre messe festive (sabato ore 18.00 e domenica ore 9.30 ed 11.00). Negli anni le abitudini delle persone e dei parrocchiani si sono modificate e le due messe della domenica mattina stanno risultando poco partecipate.Orari

Ragionando a lungo in consiglio pastorale ed in consiglio di oratorio si è arrivati alla decisione di provare i seguenti orari per le messe festive

  • Sabato ore 18.00
  • Domenica ore 10.00
  • Domenica ore 17.30

In tal modo ci auguriamo di non creare troppo disagio a chi abitualmente viene a messa la domenica mattina; le ore 10.00 ci sembra un buon compromesso tra le due messe finora in essere.

Inoltre pensiamo di incontrare l’interesse di tante persone con la messa della domenica sera alle ore 17.30; certamente “va costruita insieme” con l’interesse e la buona volontà di tutti.

Iniziamo questi nuovi orari a partire da domenica 4 marzo 2018.

 

Sfondo tabernacolo

dav

Il pannello chiare mette in risalto il tabernacolo.

In questi giorni è stato aggiunto uno sfondo al tabernacolo della nostra chiesa.

Il tabernacolo è incastonato in una radice di albero molto artistica. La radice rovesciata è addossata alla parete. Lo sfondo aggiunto mette maggiormente in risalto il tabernacolo e la radice nella quale è incastonato.