Come nacque

Anteprima numero uno Campana


Anteprima del primo numero de “La Campana”

Era il 1993, quando ci si chiedeva, con l’allora parroco d. John Oberto, come comunicare meglio con le famiglie della parrocchia e si decise di passare dal numero annuale con la cronaca e foto di un anno a un numero mensile, più semplice e agile, di 4 pagine ciclostilate, per ricordare gli avvenimenti avvenuti e richiamare mese per mese quelli in arrivo…

Per sottolineare questo passaggio e coinvolgere le persone nella scelta si fece un concorso per il nome. Tra le tante proposte arrivate si scelse “La Campana”, perché nella spiegazione del nome si diceva che questo foglio avrebbe dovuto far risuonare la voce tra parrocchia e famiglie, come fanno appunto le campane. E non avendo noi allora ed anche oggi in parrocchia delle campane, ma solo un altoparlante con il loro suono, questa sarebbe stata la voce della nostra parrocchia. Più meno così. Significativo che la scelta fu proposta da una ragazza (mi pare di ricordare) del catechismo. Nel numero iniziale si diceva anche il nome…

E iniziò l’avventura della Campana con il prete novello d. Massimo ed il mitico “Rich”, al secolo Enrico Mainero.

don Massimo Rocchi

Ritorna a: La Campana