Un rifugiato a casa nostra

La Parola di Dio, l’invito di Papa Francesco e lo scenario sociale contemporaneo ci chiedono di rispondere al problema che investe i profughi presenti sul nostro territorio.
Per capire come rispondere a tali sollecitazioni sento l’esigenza di sentire il vostro parere per verificare se, come parrocchia dei Giuseppini del Murialdo, abbiamo le risorse economiche, spirituali e di costruzione di relazioni sociali per offrire una risposta piccola ma comunque efficace per avviare un’iniziativa di solidarietà in tal senso.

Per vedere se e come possiamo dare una risposta ci ritroviamocasa_sulle_mani_0

Martedì 1 marzo 2016
Ore 21.00
Salone dell’Engim – via Regis 34

Un’assemblea parrocchiale nella quale sono invitati tutti coloro ai quali la nostra parrocchia sta a cuore sia se si partecipa a qualche gruppo parrocchiale e sia se si è singoli fedeli.
Ci sarebbe bisogno di tutti perché tantissimi sono gli ambiti nei quali si può contribuire al buon successo dell’iniziativa secondo il propria carisma personale.

La scaletta dell’incontro è la seguente:
* momento di preghiera
* riflessione sulle opere di misericordia
* la situazione a Pinerolo (ce la presenta Ada d’Onofrio)
* cosa noi possiamo fare (dibattito)

Scarica il volantino: Un rifugiato a casa nostra